GreenBuilding Awards

Si è svolta l'8 maggio a Milano l’attesa cerimonia di premiazione dei , il prestigioso riconoscimento del , che dal 2006 intende stimolare l’adozione di sistemi efficienti nell’edilizia non residenziale.
Dopo Francoforte, è  la sede scelta per l', per la prima volta in Italia.
Nell’ambito di  (8-10 maggio Milano-Rho), Nextbuilding è l’evento dedicato all’efficienza energetica in edilizia e all’architettura sostenibile. Gli edifici sono responsabili di circa il 40% del totale dei consumi energetici in Europa.
Le innovazioni introdotte dai vincitori hanno consentito un risparmio medio del 51%, dimostrando quanto l’obiettivo dell’efficienza nell’edilizia sia possibile e contribuisca in modo concreto al raggiungimento degli obiettivi stabiliti dalla Commissione Europea per il 2020.
Entro la fine del 2020, ma già dalla fine del 2018 per quelli pubblici o ad uso pubblico, ogni nuova costruzione in Europa dovrà essere “a energia quasi zero”, e un processo di trasformazione verso l’energia quasi zero dovrà essere avviato anche per il patrimonio edilizio esistente.
Gli edifici a energia quasi zero, definiti dalla Direttiva europea sugli edifici del maggio 2010, sono edifici ad alte prestazioni, con una bassissimo fabbisogno energetico coperto in parte o completamente con le fonti rinnovabili. I migliori esempi di progettazione avanzata sono stati premiati oggi. In concorso 112 progetti provenienti da 6 Paesi Europei (Austria, Germania, Svezia, Olanda, Polonia, Danimarca) tra cui i 10 vincitori del premio presentati per la prima volta nel corso della cerimonia. Costruzioni nuove o riqualificazioni di edifici già esistenti che vanno da poche centinaia a oltre 27 000 m2.